Che si decida di fare un viaggio o semplicemente passeggiare per la propria città, se si ha un bebè, un passeggino leggero, comodo e maneggevole diventa un must have. Se poi è anche bello da vedere è ancora meglio! Nel post di oggi vi parlo di Mini Large, il passeggino della Brevi che ci ha salvato le giornate.

Come avrete appreso dai social e dal post precedente, al ritorno dall’Inghilterra, il nostro passeggino Scatto Brevi è stato distrutto. Non so se ci siano passati sopra con un il carrello porta valigie o cosa. Fatto sta che una volta ritirato dal nastro non si apriva, era tutto graffiato e gli mancava una ruota. Dopo aver inoltrato la pratica necessaria, come si fa in questi casi, abbiamo dovuto provvedere a sostituirlo.

Certo, avevamo il passeggino del Trio che ci ha accompagnato per i primi mesi di vita della bimba ma una volta abituati ad un passeggino leggero come Scatto, non potevamo certamente tornare indietro. E poi, immaginare di dover portare in vacanza con un passeggino così ingombrante era decisamente fuori discussione.

I suoi punti di forza
  • Il peso: questa volta, ho scelto un passeggino ancora più leggero. Mini Large, infatti, pesa soltanto 3,8 chilogrammi grazie al suo telaio in alluminio.
  • La larghezza: nonostante questa leggerezza, però, la seduta è davvero comoda e spaziosa per Diana: ben 36 centimetri.

  • L’igiene: un passeggino perfetto per i viaggi estivi grazie alla sua seduta traspirante. Il materassino è double-face e si può lavare a trenta gradi. Inutile dire che Diana a furia di sgranocchiare fette biscottate l’ha già riempito di briciole che ho rimosso senza problemi.

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Capienza: sì, una delle cose da considerare quando acquisto un passeggino è la capienza del vano porta oggetti. Questo è omologato per ben 2 chili.
  • Chiusura: il passeggino si apre e si chiude con estrema facilità a libro. L’ingombro è minimo. Sono sicura che lo porterò con me nel mio prossimo volo.

  • Scorrevolezza: le ruote piroettanti ed il freno centralizzato permettono di portare il passeggino anche una sola mano. Perfetto per mamme multi tasking!
  • Il design: per una fashionista come me, amante del black and white un passeggino così mi ha fatto innamorare a prima vista. Le piume bianche e nere che decorano la cappotta ed il materassino di Mini Large sono state disegnate da Gala Fernández l’artista poliedrica nata in Spagna che oggi vive a Milano dopo aver vissuto a Madrid. I suoi lavori preferiti consistono nel realizzare patterns, proprio come quello a piume del nostro passeggino.
  • La cappotta con protezione UV 50+. Essendo bionda e con la carnagione molto chiara, questa caratteristica è fondamentale per Diana che potrà dormire sonnellini tranquilli nel suo passeggino anche sotto al sole.

Diana ha un anno e tre mesi (o meglio, 15 mesi) e misura circa 78 cm. Ci sta comoda anche quando si addormenta poiché lo schienale scende in posizione nanna. Detto da una bimba che, ultimamente disdegna il passeggino perché deve esplorare da sola camminando.

Qui sotto due foto in cui sarebbe voluta scendere di corsa!

Che ne pensate di questo passeggino?