In tanti mi dicono che ho il viso da bambola, complice la mia struttura ossea, e la pelle di porcellana. Il segreto c’è. Tutto merito di un po’ di contouring. Non l’ho imparato da sola ma al corso di Dress your personal style alla Carla’s Academy.

palette-correttori-born-pretty-due

Il contouring nasce per mimetizzare i difetti ed esaltare i pregi del volto. Ci sono, perciò, zone da illuminare e altre da contornare. Resa famosa da Kim Kardashian, è una tecnica che per molti rimanda subito in mente a trucco eccessivo e, soprattutto, tanto tempo per metterlo in pratica. Oltre questo, è necessario anche correggere i rossori oppure i grigiori della pelle.

Il contouring può entrare nella nostra make-up routine in modo molto facile e si può adoperare anche un’unica palette, facile da riporre e portare in giro. Quella che adopero da un po’ (e che ho riordinato) l’ho acquistata su Born Pretty Store  a circa 14 euro (ora la trovate in sconto a 8,50 euro). Vediamo come utilizzarla.

palette-correttori-born-pretty

Correggere

La palette si compone di 15 colori in crema. Tra questi, tre sono utili come correttori, uno come illuminante (la prima pastiglia in alto a sinistra), gli altri per il contouring.

Il correttore verde può essere utilizzato sui rossori quali brufoletti e macchie della pelle.

correttore-verde

Il correttore rosa va usato per nascondere le occhiaie. Partite dal lato più vicino al naso e sfumate picchiettando con l’anulare verso l’esterno.

correttore-rosa

Il correttore giallo serve ad illuminare le zone opache. Perciò, è utile sulle rughe d’espressione per neutralizzarle.

correttore-giallo

Scurire/Schiarire

Veniamo ora al contouring in senso stretto. A seconda del vostro colore di pelle potrete usare le varie pastiglie presenti sulla palette. Grazie a questa info grafica potrete individuare la forma del vostro viso e capire come procedere.

courtesy-of-bellapierre
Courtesy of BellaPierre

La regola generale vuole che sotto l’arco sopracciliare si debba schiarire, come pure il triangolo tra le due sopracciglia e il triangolino del mento. Io schiarisco anche la parte che riguarda l’osso delle guance.

Si dovrebbe scurire la parte alta della fronte, il contorno in basso al viso e, ovviamente, la parte meno sporgente delle guance.

courtesy-of-gianasim
Courtesy of Gianasim

Con il contouring si possono azzardare anche mimetizzazioni un pochino più azzardate ma davvero efficaci. Ad esempio, rimpicciolire otticamente un nasino un po’ troppo pronunciato.

correggere-il-naso

Per stendere il prodotto, oltre che alle dita, potete usare il pennello con angolo incluso nel set. Io, personalmente preferisco applicare i correttori ed i fondotinta con l’anulare nelle zone perioculari e con il pennello nelle altre parti.

bornpretty-store-4

Per sfumare ed omogeneizzare il prodotto si può usare la beauty blender sempre inclusa nella confezione. Va bagnata e usata con movimenti circolari assecondando i contorni del viso.

born-pretty-store-5

Se anche voi siete delle beauty addicted, non potete fare a meno di visitare il sito Born Pretty e approfittare di uno sconto del 10% sull’acquisto di qualsiasi prodotto. Il codice da inserire è RPMT10.

Che dite vi ho convinte a mettere in pratica un po’ di contouring?

palette-correttori-born-pretty-due

born-pretty-store-3

Riproduzione riservata

 

Advertisements