Quale stagione se non l’estate, è la migliore per fare bella mostra dei nostri monili d’argento? Impossibile resistere alla tentazione di indossare cascate di bracciali, meglio se d’argento che sulla pelle abbronzata risaltano di più. Come mantenere l’argento splendente? Ve lo spiego in questo post.

come pulire pandora tiffany

L’argento è un metallo semi prezioso che si ossida facilmente. Inutile dire che anche i gioielli più famosi, realizzati proprio in argento, dopo un po’ di tempo a contatto con acqua e sudore diventano immancabilmente scuri. Soprattutto se siamo solite indossarli sempre, sotto la doccia, al mare, l’acqua accellera il processo di ossidazione (soprattutto se non si asciugano rapidamente i monili).

come pulire l'argento 4

Oltre ai panni e ai solventi chimici adoperati per la pulizia degli argenti, esiste un metodo molto più rapido. Quello che ci serve è:

  • acqua calda
  • sale
  • bicarbonato
  • un recipiente di alluminio
  • un panno asciutto

La prima cosa da fare è mettere a scaldare l’acqua. Non è necessario che sia bollente per poterla versare nel recipiente di alluminio. Se non disponete di quest’ultimo potete rivestire una ciotola con la carta di alluminio. Aggiungete un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaino di sale. Osserverete l’acqua fare le bollicine. Immergete il monile d’argento (aiutandovi con una pinza per non scottarvi) e aspettate qualche minuto. Tirate fuori l’oggetto e asciugatelo. Notate la differenza?

come pulire l'argento 2

Questo processo è consigliato per orecchini, bracciali, anelli ma anche per gli oggetti d’argento in generale purché non siano smaltati, abbiano pietre incastonate o siano particolarmente delicati.

come pulire l'argento 1

Provatelo e fatemi sapere!

come pulire l'argento 3

Riproduzione riservata

Annunci