Spesso l’invito ad un matrimonio si trasforma in una maledizione (parlo per me, eh!) soprattutto se non si hanno molti legami con gli sposi, non si dispone di molta liquidità e non si ha tanta voglia di partecipare. Per fortuna, almeno sulla questione outfit non ci sono problemi di sorta. Ecco come vestirsi ad un matrimonio senza spendere un capitale.

SAM_8691mod

Essere invitati ad un matrimonio, soprattutto al Sud della Penisola, significa dover preventivare un bel regalo consistente che, secondo credenza popolare, deve essere proporzionato al numero delle persone che compongono il nucleo familiare invitato e al ricevimento che gli sposi offriranno. Solitamente il panorama che si prospetta al povero invitato sarà il seguente: oltre a poter attingere alla lista di nozze, spesso caratterizzata da oggetti inutili e dal costo stratosferico, l’invitato potrà versare una quota (consistente, mi raccomando) sul conto dell’agenzia di viaggio o ancora, (cosa che odio!) pensare alla classica busta.

Nonostante tutte queste premesse, un matrimonio è pur sempre una festa importante, in cui siamo chiamati a partecipare alla gioia ed al coronamento del sogno d’amore di una coppia e all’inizio di una nuova famiglia. Certo non capita tutti i giorni di partecipare ad un evento del genere, perciò è richiesta una certa attenzione nel vestirsi.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, per trovare un outfit low cost ma di grande impatto ti aiuto io! Già avevo scritto riguardo le linee guida da seguire quando si è invitate ad un matrimonio. Nonostante questo, io di scempi continuo a vederne (e ho anche le prove fotografiche ma, credo che mi denuncerebbero se le pubblicassi). Zeppe in sughero, gonne troppo corte, sandali con le calze, abiti neri adatti alla notte di Halloween, testimoni vestite di nero con abitini adatti ad una serata in discoteca, colori troppo accesi e giacche da uomo striminzite; donne scalze e altre barcollanti, altre ancora vestite per l’ufficio o per fare la spesa al supermarket.

Per poter spendere poco in un outfit da invitata perfetta ad un matrimonio ma low cost ecco alcune linee guida:

  • giocare d’anticipo sulla scelta dell’outfit: questo ti permetterà di valutare diversi negozi e approfittare di eventuali saldi di stagione
  • scegli un colore che possa essere abbinato facilmente ad accessori che già possiedi (coprispalle, pochette…)
  • se devi acquistare gli accessori scegli colori neutri (es. nude, ice…) che ti permetteranno di riutilizzarli all’occorrenza.
  • un abito può salvarti ed evitarti altri abbinamenti oltre che scomodità inutili durante i luculliani banchetti matrimoniali
  • per l’acconciatura viva il fai-da-te: navigando in rete, troverai tantissimi tutorial divertenti e facilissimi da fare. Abbatterai il costo del parrucchiere che per un’acconciatura potrebbe chiederti dai 25 euro in su.

Ecco dunque, gli abiti che abbiamo scelto io e mia sorella per partecipare ad un matrimonio di giorno, settembrino in Costiera Amalfitana. Il legame con lo sposo da parte nostra è un’amicizia d’infanzia. In questo post ti mostro il mio, nel prossimo quello di Grazia.

Se sei alta, fai come noi, opta per un abito lungo. Ti conferirà immediatamente eleganza e avrà bisogno di poco per essere completato. Abbiamo scelto Asos che quest’anno ha dedicato ai matrimoni e alle cerimonie una vasta scelta di abiti per tutti i gusti.

  • abito Little Mistress London, 18,49 euro (invece di 34,00 euro).
  • In chiesa, velo coprispalle che già possedevo (10 euro)
  • pochette Globo, 10 euro (in saldo)
  • Sandali gioiello, Globo 10 euro (in saldo).
  • Orecchini Milkey London, 2 euro (invece di 12,90)

SAM_8648mod

Per l’acconciatura, abbiamo seguito i tutorial facilissimi di Twist Me Pretty. Per impreziosire il tutto, aggiungete un gioiello importante, magari tramandato. Vi sentirete meno cheap e ancora più chic.

badminton 006 PicMonkey Collage1 SAM_8689mod SAM_8682mod SAM_8681mod SAM_8677mod SAM_8671mod badminton 053mod badminton 031mod

Riproduzione riservata

Annunci