Ho sempre amato i musei, meglio se silenziosi e poco affollati. Se poi non ci sono mai stata, è ancora meglio. Grazie alle manifestazioni AltaRoma che si sono tenute anche al MAXXI di Roma ho potuto scoprire questo luogo semi futuristico che non conoscevo ancora.

mostra-bellissma-14-ritatalks

Un’attenzione particolare, l’ha avuta la mostra Bellissima. Mi ha lasciato senza parole, invece, l’esposizione di Huang Yong Ping, uno dei più apprezzati artisti contemporanei. Non mi riferisco soltanto al gigantesco scheletro di alluminio ma ai tanti animali imbalsamati decapitati (di cui non ho il voglia di pubblicare le immagini). Le loro teste sono altrove, infilzate tutte insieme in ordine di grandezza su un’asta.

Quando partecipo a degli eventi, come le sfilate, a differenza di molti altri colleghi non ce la faccio ad indossare abiti troppo vistosi e soprattutto che poco si prestano ai ritmi assurdi che devo assumere durante la giornata. Devo correre, star fuori tutto il giorno e portarmi un sacco di cose dietro. Purtroppo, non ho la fortuna di avere un driver ne tanto meno un’auto a mia disposizione. Io devo spostarmi tra un appuntamento e un altro con i mezzi pubblici oppure a piedi. Poi con il tempo incerto (piove, fa freddo, etc.) non ho mai capigliature fluenti oppure stiletti supersonici. Ecco quindi che potresti trovare il mio look è classico e poco pretenzioso.

L’architettura del museo MAXXI si è prestata bene a questi scatti.

Cappotto, stivali e orecchini: Zara; Camicia: ROmwe; collana: primark; borsa: pimkie; pantaloni e maglione: h&m (ph. Grazia maietta)

mostra-bellissma-3 mostra-bellissma-4 mostra-bellissma-5 mostra-bellissma-7-ritatalks mostra-bellissma-15-ritatalks maxxi