nightmare before christmas

Halloween è il giorno in cui mi puoi trovare in cucina a preparare ricette creative per allietare amici e parenti. Da piccola ricordo che l’usanza di intagliare la zucca mi era sconosciuta. Iniziammo ad introdurla con il passare degli anni, molto prima che assumesse il carattere americano ed hollywoodiano (se vogliamo) che ha assunto oggi. Una visione consumistica e quasi totalmente slegata dai fini primari della festa. Sono sempre di più i “cristiani” o quelli che credono di incarnare tale fede, a tacciare questa festa come inno a Satana e ai demoni oscuri. In realtà, ciò che parla, in questo caso, è l’ignoranza. Certamente, si tratta di una festa pagana ma le sue origini non sono americane e non inneggiano al maligno. Piuttosto, il ceppo d’origine è europeo e i demoni vogliono essere allontanati ed esorcizzati.

I Celti nell’antichità festeggiavano il passaggio dalla bella stagione all’inverno con una tradizione chiamata Samhain. Il buio che aveva la meglio sulla luce veniva interpretato come contatto con l’aldilà e quindi con il divino. La paura c’era ma si cercava di interpellare le forze occulte per favorire i raccolti dell’anno successivo dunque un inno alla vita. Durante questa celebrazione si accendevano dei fuochi che avevano la funzione di riscaldare e far luce. Purtroppo, però spesso i falò attiravano insetti che, a loro volta, attiravano pipistrelli che incutevano piuttosto timore e mistero. Oltre ai falò era usanza accendere lanterne nelle case, per lo più all’interno degli ortaggi di stagione utilizzati per cucinare. Per far filtrare la luce della fiammella, si incidevano. Successivamente, venivano intagliate facce mostruose per scacciare gli spiriti che quella notte erano più vicini alla terra. L’usanza di intagliare le zucche è ben visibile nei paesini d’Italia dove reggono ancora le tradizioni arcaiche. Ad esempio nell’alta irpinia dove basta passare con l’auto per le stradine per accorgersi di occhietti intagliati nelle zucche di ogni forma e dimensione. La festa venne tramandata in tutta Europa dai Celti.

Con l’avvento del cristianesimo il rito pagano venne rimpiazzato nel VII secolo d.C. da Bonifacio IV che stabilì la festa di Ognissanti il giorno 1 novembre (invece del 13 maggio). In Gran Bretagna la festa prese il nome di All Hallows Eve ovvero vigilia di tutti i Santi che poi venne abbreviato in Hallowe’en. La tradizione di chiedere i dolcetti è, invece, rintracciabile nell’attività chiamata souling relativa alla fine dei raccolti e all’abbondanza delle messi: per mantenere la benevolenza degli spiriti gli si offrivano dolci oppure il così detto pane dei morti.

Perciò accogliamo questa festa come una celebrazione delle paure sconfitte, della rinascita e, perché no, della creatività. Io oggi ho qualche idea da sottoporti. Che ne pensi?

halloween-diy
Mummie realizzate con Wurstel e pasta per la pizza
e6b208f1a2c82d10cf4de60f36e915f9
Snack salutari: Mandarini, Banane, gocce di cioccolato e sedano
popcorn gloves haloween
Mani di zombie (guanti usa e getta, popcorn, caramelle)
tinkerbell pumpkin
E se la zucca non fosse spaventosa?
michonne costume
Se avessi avuto più tempo a disposizione e un pretesto per mascherarmi avrei sicuramente voluto essere Michonne il mio personaggio preferito di The Walking Dead con tanto di Zombie al seguito
make up halloween tutorial
Invece, probabilmente, opterò soltanto per un make-up diverso…
nail art halloween
…oppure per una nail art particolare!

Buon Halloween!

Riproduzione Riservata

 

 

 

Annunci