Sei stata invitata ad un matrimonio? Non entrare subito in crisi per l’outfit oppure non fingerti disinteressata. Bastano alcune semplici indicazioni per poter essere al top senza offuscare la sposa. Infatti, non bisogna dimenticare che i matrimoni sono occasioni uniche per fare amicizia e, chissà, incontrare l’anima gemella.

Alle cerimonie se ne vedono di cotte e di crude, soprattutto qui al sud. Basta aver guardato almeno una volta “Il boss delle cerimonie” per rendersi conto della situazione. Spesso le cadute di stile non vengono commesse soltanto dagli invitati ma anche dagli sposi che non è raro si affidino a wedding planner improvvisati o se ne escono con idee balzane. La parola d’ordine dovrebbe essere per tutti naturalezza: no a pettinature troppo costruite o a look troppo fuori dal proprio modo di essere. Sicuramente, l’outfit scelto cambierà a seconda della relazione di parentela con gli sposi.

  • La prima discriminante per la scelta del vostro look sarà l’orario del matrimonio. Se la celebrazione sarà di giorno via libera a colori chiari dai toni pastello no (e ripeto NO) al nero e ai luccichii eccessivi. In entrambi i casi mai e poi mai vestirsi di bianco, quello è il colore riservato alla sposa. La stessa regola dovrebbe valere anche per il make-up: meglio un look naturale.
  • Di giorno potrete indossare il cappello di sera no ma comunque sarebbe consigliato soltanto a mamma e nonna della sposa. Se le due donne non lo indossano non potrebbero farlo nemmeno le invitate.
  • Se gli sposi suggeriscono un dress code questo sarà indicato nell’invito.
  • Quanti centimetri di pelle mostrare? La lunghezza della gonna non deve essere mini e comunque non più su del ginocchio, mentre le spalle non vanno mai scoperte in chiesa.

Ecco due esempi per un matrimonio di giorno (celebrazione in chiesa ore 11.00), giovane e poco formale. Nel primo Grazia ha scelto i toni romantici del rosa cipria che ha reso più rock con le borchie dorate dei sandali e della borsa. Debora, invece, nonostante abbia optato per un pantalone a palazzo a stampa floreale ha mantenuto la sua personalità androgina con sandali stringatissimi e pettinatura aggressive. Entrambe hanno usato una stola durante la celebrazione religiosa per coprire le spalle e hanno ottenuto un outfit low cost ma al tempo stesso adeguato allo scopo. Che ne pensate?

come-vestirsi-ad-un-matrimonio-1
Orecchini Romwe – Dress Zara – Ombretto Anika Make-up n.07
come-vestirsi-ad-un-matrimonio-2
Pochette Prima Donna – Bracciale Swarovski
come-vestirsi-ad-un-matrimonio-5
Cintura Zara
come-vestirsi-ad-un-matrimonio-3
Sandali H&M
come-vestirsi-ad-un-matrimonio-7
Occhiali da sole Tally Wejil

come-vestirsi-ad-un-matrimonio-6come-vestirsi-ad-un-matrimonio-4

come-vestirsi-ad-un-matrimonio-9
Top. Pantaloni, Sandali: Zara – Pochette Zuiki
come-vestirsi-ad-un-matrimonio-8
Girocollo Romwe
come-vestirsi-ad-un-matrimonio-10
Sandali Zara

Riproduzione Riservata

Advertisements